Franco Roggia Japanese Tattoo Art: passione orientale

Ecco a voi la prima parte della nostra intervista ai protagonisti di uno dei più celebri studi torinesi: il “Franco Roggia Japanese Tattoo Art”. Partiamo proprio da lui, Franco, il titolare che ha dato vita a tutto.

Ciao Franco, partiamo dall’inizio: qual è il percorso che ti ha portato a fondare il “Franco Roggia Japanese Tattoo Art”?
Tutto comincia alla fine degli anni ’90. Dovrei riuscire a riassumerti vent’anni di storia, di dedizione e di studio, ma è troppo difficile. Quello che posso dirti, però, è che quando ho iniziato il mio percorso avevo un obiettivo: crescere, e che fin da bambino sono stato affascinato dai soggetti e dalla cultura dello stile giapponese. Lavorando sodo e tatuando qualsiasi cosa, sono arrivato a oggi: ho uno studio che, anche grazie ai miei collaboratori e ai professionisti che lavorano con me, è funzionale a 360º.

Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino
Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino

Quando hai intravisto per la prima volta il talento di Gianluca Di Cristofaro, tanto da chiedergli di venire a lavorare con te?
Gianluca è il mio braccio destro ed è cresciuto accanto a me. Agli esordi era un ragazzetto acerbo, alle primissime armi, ma comunque dotato di talento e intelligenza. Quando gli ho chiesto di raggiungermi per un colloquio, per valutare le sue capacità, i disegni e i pochi tatuaggi che aveva realizzato non potevano essere definiti splendidi, ma io ho capito immediatamente di avere di fronte a me una persona con enormi potenzialità.

È entrato a far parte del mio progetto, intraprendendo un percorso di crescita davvero degno di questo nome.

All’inizio tatuava qualsiasi cosa, coltivando il desiderio di realizzare un intero braccio, e quando finalmente gli ho affidato quest’incarico è stata una prova tanto per me, quanto per lui. Mi ricordo tutto: l’agitazione, la difficoltà, l’emozione, l’euforia, la gioia. Il risultato è stato eccellente. Il cliente, lui e io ne siamo usciti soddisfatti e felici. Sono trascorsi sei anni da allora e Gianluca oggi è diventato un vero professionista, un cultore dello stile orientale.

Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino
Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino

Quanti siete al “Franco Roggia Japanese Tattoo Art”? Vi occupate di tutto tu e Gianluca oppure vi avvalete della collaborazione di altri tatuatori o qualche guest?
Ci tengo a dire che nel corso degli anni ho accolto e formato molti collaboratori. Oggi qui siamo in cinque: io e Gianluca, Alessandro Smeriglio (che fa lettering), Alessandro Audino (tradizionale) e Mario Andretti (artista emergente che già si fa notare per per il talento e una sua personale visione del tatuaggio). Per quanto riguarda i guest, faccio molta selezione. Non m’interessano le collaborazioni legate soltanto al business, ma piuttosto preferisco entrare in contatto con persone interessate alle relazioni umane: vorrei che fossero tutti amici con cui scambiare idee e dialogare, per divertirci e confrontarci sempre.

Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino
Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino

Torniamo al tuo stile giapponese: prima hai accennato al fatto che si è trattato di amore a prima vista… giusto?
Sì, è una passione che mi accompagna da sempre. Ho seguito, osservato e studiato per molto tempo tanti artisti internazionali e maestri di questo stile. Tra i primi, Filip Leu, che ho conosciuto, come succedeva una volta, in occasione delle mie prime tattoo convention a Milano. Sono andato a far visita a questi maestri, li ho osservati al lavoro, ho visto i loro movimenti, l’espressione della loro arte. Affascinato e rapito, ho acquistato i loro libri e sono sempre tornato a casa carico di emozioni e molto motivato.

Ancora oggi non sono stanco di studiare con dedizione, di sviluppare la mentalità e la visione che fanno di me un vero tatuatore.

Cosa ne pensi della scena torinese? Si può parlare di scena in quel di Torino, vale a dire una città che da anni porta avanti la sua convention e forse altre iniziative collegate alla tattoo art?
Il panorama torinese annovera numerosi e validi artisti specializzati in tatuaggio orientale. I nostri tatuatori sono pionieri e cultori di questo stile. Torino è buia, grigia, underground, e vanta un’ampia offerta che va dalla street music al tatuaggio. Basta pensare alla tattoo convention della città che hai nominato tu stesso: è iniziata come una manifestazione modesta ed è diventata una kermesse internazionale.

Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino
Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino

Mi pare che una delle tue peculiarità sia quella di lasciare in black and grey una parte dei lavori, come se non avessi bisogno del colore per accrescere il pathos. È realmente così?
Scusa se mi permetto di correggerti. Non è mia consuetudine, infatti, realizzare lavori in black and grey: lo faccio solo se lo richiede il cliente o lo prevede il progetto. Indipendentemente dal colore, cerco sempre di dare un’anima all’opera, sperando di suscitare intense emozioni nel cliente. Aggiungo che dietro una «banalissima» manica c’è un immenso studio e lavoro, e un gran dispendio d’energie.

Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino
Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino

Un’ultima domanda: puoi anticiparmi qualche appuntamento di fine estate, o autunnale, che vedrà protagonisti te e Gianluca?
Abbiamo grandi progetti, ma non essendoci ancora nulla di certo preferisco non svelare ancora nulla. Posso soltanto accennare al fatto che, dopo le vacanze, il primo appuntamento sarà la tattoo convention della mia città. E poi ci sono molti guest di alto livello in studio, già confermati, specializzati in diversi stili.

Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino Franco Roggia, Franco Roggia Japanese Tattoo Art, Torino
Potete seguire Franco su Instagram: @francoroggiatattoo

The post Franco Roggia Japanese Tattoo Art: passione orientale appeared first on Tattoo Life.

About the author

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *